Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD, Enel Cuore, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Fondazione Peppino Vismara confermano anche quest’anno il loro impegno a favore dell’autonomia e dell’inclusione dei giovani migranti sul territorio italiano, per la loro accoglienza e inclusione.

La dotazione finaziaria è pari a 2,9 milioni di euro.

L’obiettivo è quello di promuovere interventi multidimensionali di accompagnamento all’autonomia lavorativa e di vita di ragazze e ragazzi di età compresa tra i 15 e i 21 anni arrivati in Italia come minori stranieri non accompagnati.

Il fenomeno dei minori non accompagnati rappresenta anche in Italia un’evento rilevante che porta con sè grandi criticità. Secondo i dati raccolti dalla Direzione Generale dell‟immigrazione e delle politiche di integrazione, aggiornati al 31 dicembre 2017, sono il 60,3% i minori di 17 anni arrivati in Italia, il restante ha poco più di 16 anni e meno di 15, chi arriva solo ha un tempo sempre più breve per acquisire un’autonomia di vita in un paese straniero, in quanto i sistemi di protezione sono garantiti fino ai 18 anni.

Alcuni dati approssimativi censiti dall’ISMU – nel rapporto del febbraio 2018 “Accompagnamento all’autonomia lavorativa per minori non accompagnati” – evidenziano, inoltre, che il 35% dei giovani stranieri non studia e non lavora, percentuale che cresce fino al 45% nel caso delle ragazze: una condizione dettata anche dalla situazione di maggior vulnerabilità di questi ragazzi, dovuta alla mancanza di reti e di capitale sociale a supporto dei percorsi di inclusione.

Il Bando Never Alone risponde dunque all’esigenza di accompagnare questi giovani nella delicata fase di transizione tra la minore e la maggiore età, attraverso l’avvio di percorsi e interventi multidimensionali finalizzati al raggiungimento e al mantenimento di un’autonomia lavorativa e di vita.

Il Bando, che intende operare in maniera complementare e sussidiaria ai numerosi interventi già previsti sul territorio, è rivolto a partenariati pubblico-privati composti da almeno tre soggetti senza scopo di lucro aventi una comprovata esperienza in materia di accoglienza e inclusione di minori e/o di migranti/richiedenti asilo.

I progetti dovranno intervenire nei seguenti ambiti:

  • percorsi di accompagnamento al lavoro;
  • percorsi di accompagnamento all’inclusione sociale e relazionale;

Inoltre, potranno prevvedere azioni integrative ai precendenti due ambiti, attraverso interventi volti a favorire:

  • l’autonomia abitativa;
  • l’inclusione linguistica e culturale.

Tutti gli interventi selezionati dovranno porsi in sinergia e in rapporto di complementarietà con le misure di intervento pubblico. 

Le candidature dovranno pervenire entro le ore 17.00 del 7 settembre 2018, secondo le modalità indicate nel testo del Bando disponibile sul sito dell’iniziativa. Informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti all’indirizzo email infobandoMSNA@fondazionecariplo.it.

 

Share This