Definizione dell’avviso

L’assessorato dell’Igiene e Sanità della Regione Sardegna ha indetto una Manifestazione di interesse per la presentazione di proposte progettuali a valere sull’Avviso “DOPO DI NOI”, il Programma regionale (introdotto con la legge n.112 del 2016) che promuove l’attivazione di misure di assistenza, cura e protezione delle persone con disabilità grave e prive di sostegno familiare.

Per l’attuazione del programma sono state stanziate risorse finanziarie pari a € 3.720.700,00, ripartite tra gli ambiti PLUS di tutta la Regione.

 

Beneficiari e destinatari dell’avviso

Possono presentare proposte progettuali gli enti del Terzo settore (comprese le cooperative sociali e i loro consorzi) e i professionisti singoli o associati, in possesso di un’esperienza almeno biennale nell’ambito della progettazione ed erogazione di servizi in favore di persone con disabilità.

Le proposte approvate verranno inserite in un Catalogo regionale di iniziative per l’attuazione del programma regionale “Dopo di noi”, e potranno essere scelte dai destinatari degli interventi che contatteranno direttamente l’ente promotore inserito nel catalogo per l’attuazione del progetto personalizzato.

I Destinatari degli interventi, selezionati dai PLUS a seguito di un processo di valutazione multidimensionale, saranno soggetti svantaggiati aventi le seguenti caratteristiche: disabilità grave, comprese quelle intellettive e del neurosviluppo, riconosciute ai sensi dell’art.3 comma 3 della L. 104/1992, prive del sostegno familiare e la cui disabilità non è conseguente al naturale invecchiamento o patologie connesse alla senilità.

 

Chi può partecipare: le iniziative ammissibili

Le proposte progettuali dovranno rientrare in una delle seguenti tipologie:

  • TIPOLOGIA A – Percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine che prevedano: Ricerca soluzioni e condizioni abitative proprie dell’ambiente familiare; Esperienze brevi e/o cicli di weekend fuori casa; Percorsi finalizzati alla nascita del gruppo casa; Percorsi di de-istituzionalizzazione; Laboratori per l’indipendenza; Attività di housing sociale per creare condizioni di transizione naturale dal “durante a dopo di noi”;
  • TIPOLOGIA B – Interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative dalle caratteristiche quali: Appartamenti protetti;  Soluzioni abitative per la preparazione al “dopo di noi”; Progetti di autonomia a supporto di esperienze di coabitazione; Promozione di vita indipendente per gruppi di persone secondo modelli domestico-familiari; Supporto a soluzioni abitative connesse a progetti di agricoltura sociale o accoglienza turistica/ristorazione;
  • TIPOLOGIA C – Interventi di realizzazione di innovative soluzioni alloggiative dalle caratteristiche quali: Spese di adeguamento e locazione di abitazioni, incluse le abitazioni di origine o gruppi appartamento o soluzioni di coabitazione già in atto che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa familiare; Spese di manutenzione straordinaria solo per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la conseguente predisposizione degli spazi interni; Spese di manutenzione straordinaria per l’adeguamento degli spazi interni; Spese per impianti e tecnologie per la domotica sociale; Spese per arredi e attrezzature per la vita quotidiana (sono invece escluse le spese per la realizzazione o l’acquisto di nuove costruzioni).

 

Come partecipare: dove consegnare la domanda

Le domande potranno essere presentate esclusivamente nella piattaforma informatica SUS (Sportello Unico dei Servizi) dalle ore 07:00 del 9 aprile 2019 alle ore 21:00 del 10 maggio 2019 24 maggio 2019 collegandosi alla pagina dello Sportello (vai allo sportello online).

Per saperne di più si può consultare l’avviso all’indirizzo: http://www.regione.sardegna.it/j/v/2599?s=1&v=9&c=88&c1=88&id=78286.

 

Riferimenti 

Avviso integrale per le manifestazioni di interesse

Pagina ufficiale sul sito della Regione Sardegna