Bando ISMEA per le misure di finanza agevolata per l’agroalimentare

È stato pubblicato il Bando ISMEA per sostenere finanziariamente i progetti di investimento delle imprese del settore agricolo e agroalimentare. Saranno interessati i progetti di sviluppo (o consolidamento) nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari, nonché nella distribuzione e nella logistica, con un ammontare di spese ammissibili compreso tra 2 milioni e 20 milioni di euro.

I termini per la presentazione delle domande decorrono dalla data di pubblicazione del Bando (22 febbraio 2019) sino al 20 maggio 2019.

Il bando è relativo all’attuazione del Decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 12 ottobre 2017 recante interventi a condizioni agevolate in favore di società che operano nel comparto del produzione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura.

 

Le caratteristiche dell’intervento di finanza agevolata

Le caratteristiche del bando in breve:

A cosa serve

Sostenere finanziariamente i progetti di investimento delle imprese del settore agricolo e agroalimentare

A chi si rivolge

Società di capitali, anche in forma cooperativa, finanziariamente sane:

  • che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli, compresi nell’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea;
  • che operano nella produzione di beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole, individuati ai sensi dell’art. 32, comma 2, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917;
  • partecipate almeno al 51 per cento da imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli compresi nell’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Cosa finanzia

Progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari, nonché nella distribuzione e nella logistica, con un ammontare di spese ammissibili compreso tra 2 milioni e 20 milioni di euro, riguardanti in particolare:

  • investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria;
  • investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli;
  • investimenti concernenti beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole, individuati ai sensi dell’art. 32, comma 2, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917;
  • investimenti per la distribuzione e la logistica, anche su piattaforma informatica, di prodotti agricoli compresi nell’allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Cosa NON finanzia

Acquisto di diritti di produzione, diritto all’aiuto e piante annuali; impianto di piante annuali; acquisto di animali; impianti e macchinari usati capitale circolante.

Come verrà erogato il finanziamento agevolato

Il finanziamento verrà erogato:

  • tasso di interesse agevolato (pari al 30% del tasso di mercato e comunque non inferiore allo 0,50%);
  • di durata massima di quindici anni, di cui fino a un massimo di 5 anni di preammortamento e fino a un massimo di 10 anni di ammortamento, con rate semestrali posticipate a capitale costante;
  • di importo fino al 100% per cento delle spese ammissibili;
  • assistito, per l’intero importo concesso, maggiorato del 20 per cento, da idonee garanizie ipotecarie.

 

Riferimenti:

L’indirizzo del bando ISMEA: http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9755

Il bando in pdf è scaricabile da qui.

Come contattare Ismea

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico è a disposizione dell’utenza per fornire tutte le informazioni riguardanti l’attività e i servizi offerti dall’ISMEA.

Telefono e fax: Tel: +39 06 855 68 319 Tel: +39 06 855 68 260 Fax: + 39 06 23329243

Orari di ricevimento al pubblico: – lunedì e mercoledì: 9:30-13:30 e 14:30-17:00 – martedì, giovedì e venerdì: 9:30-13:30

Email: Per comunicazioni, richieste e informazioni scrivere all’indirizzo e-mailurp@ismea.it

 

Share This