La legge di Bilancio 2018 introduce lo Sport Bonus, un credito d’imposta per incentivare le erogazioni liberali in denaro a sostegno di interventi di restauro o ristrutturazione di impianti sportivi pubblici.

Si tratta di una misura di carattere temporaneo e possono beneficiarne:

  • tutte le imprese
  • per le sole erogazioni in denaro effettuate nel corso del 2018 fino a 40 mila.

Tale credito di imposta verrà riconosciuto nella misura del 50% dell’importo erogato e non oltre i 10 mila euro.

Condizione imprescindibile è che tali erogazioni in esame vengano eseguite attraverso sistemi di pagamento che ne garantiscano la tracciabilità, dunque tramite bonifico bancario e/o postale, pagamento mediante carte di debito, carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Il bonus sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione attraverso il modello F24 e sarà ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Per partecipare è necessario che il soggetto beneficiario del bonus comunichi all’Ufficio per lo Sport  presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri l’ammontare delle somme ricevute e la loro destinazione;  provveda a darne adeguata pubblicità attraverso l’utilizzo di mezzi informatici; entro il 30 giugno di ogni anno successivo a quello  dell’erogazione e fino al momento in cui i lavori di ristrutturazione saranno ultimati, dovrà comunicare  lo stato di avanzamento dei lavori mediante una rendicontazione delle modalità di utilizzo delle somme erogate.

Share This