Compie sei anni SINNOVA, il Salone dell’innovazione della Sardegna promosso da Sardegna Ricerche in collaborazione con l’assessorato regionale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del territorio, che si terrà a Cagliari negli spazi della Manifattura Tabacchi l’11 e il 12 ottobre 2018.

SINNOVA è oggi una solida realtà ed un punto di riferimento regionale fortemente attrattivo per le imprese nazionali e internazionali che puntano sulla tecnologia. Ogni anno l’evento è un punto di ritrovo e di incontro per imprenditori, innovatori e startupper, nonchè un luogo dove spesso nascono nuovi progetti.

Nella due giorni di SINNOVA, anche quest’anno ospitata nella magnifica struttura della Manifattura Tabacchi, vedremo come ogni anno un grande fermento di imprese digitali che per loro natura non possono che vivere di alta tecnologia. Ma la Giunta punta moltissimo sull’innovazione e il digitale anche in settori più tradizionali come energia, agroalimentare, ambiente, e poi turismo e artigianato, perché solo utilizzando tecnologie all’avanguardia riusciamo a superare i confini regionali, muovere l’economia, creare sviluppo e occupazione. Consideriamo perciò strategico sostenere le imprese innovative, come già facciamo con la strategia di specializzazione intelligente S3, i bandi, gli strumenti finanziari. E altrettanto strategico è creare sinergia, come qui a SINNOVA dove privati, università, ricerca, Regione si incontrano e si confrontano” sono le parole dell’assessore della Programmazione e vicepresidente Raffaele Paci durante la conferenza stampa.

“Pensa qualcosa di nuovo” è lo slogan che apre quest’anno il Salone, che non più solo una vetrina dei prodotti sviluppati in Sardegna, ma l’epicentro di un’Isola che crede, investe e vive nell’innovazione.

Sono numerose le innovazioni presenti quest’anno, quali prodotti utili in molti campi e in tutte le fasi della vita quotidiana: a partire dalla casa, la cura della persona, la salute e fino ad arrivare all’ambiente, alla diffusione della cultura e alle tradizioni della Sardegna.

Le realtà prevalenti sono ricomprese sicuramente nel settore dell’ICT con 60 aziende, segue Turismo, cultura e ambiente con 24 imprese, 8 reti Intelligenti per la gestione efficiente dell’energia e 6 rispettivamente per Agroindustria e Biomedicina.

Sono inoltre 26 le sturtup presenti e 14 le imprese femminili.

Durante questa due giorni sono in programma vari workshop tenuti da esperti e professionisti: la prima giornata si aprirà con un focus su intelligenza artificiale e robotica, durante in quale interverranno esperti di Ibm, Accenture e Istituto Italiano di tecnologia.

Quest’anno il panorama si arrichisce della Accademy durante la quale incontri e spunti di riflessione in chiave formativa consentiranno al pubblico di approfondire temi come economia circolare, blockchain, aerospazio e agricoltura di precisione.

Per consultare il Programma clicca QUI

Share This