Verrà inaugurato il 26 maggio ad Aggius, un nuovo spazio all’aperto dedicato all’arte contemporanea, curato dal Museo Meoc.

Aggius oggi è un paese-museo e il motore di arte e pensieri è il Meoc, Museo etnografico che comprende anche il Museo del banditismo, gestito dalla Cooperativa Agios.

Lo spazio è dedicatto a tutte le opere di artisti che negli anni sono stati protagonisti di mostre personali o collettive curate dallo stesso Meoc. Artisti come: Maria Lai, Giovanni Campus, Rosanna Rossi, Josephine Sassu, Zaza Calzia e Tellas.

Tutto è iniziato nel 2008 con una visione dell’artista Maria Lai, in occasione della mostra “Essere è tessere”, la quale diceva: “Aggius oggi diventa nastro, sassolino, pezzo di stoffa, che io ho voglia di dare perché mi apra la possibilità di un sogno, di un gioco”.

Nei lavori di allestimento di AAAperto sono coinvolti i ragazzi del liceo artistico De André di Tempio, che nell’ambito di un progetto di alternanza studio-lavoro stanno realizzando la segnaletica orizzontale che guiderà i visitatori alla scoperta delle opere d’arte nel centro storico. Coinvolti anche i ragazzi della scuola secondaria di Aggius, che da sempre partecipano alle iniziative del museo. In questi giorni lavora al Meoc anche Gianni Polinas, artista che vive e lavora a Olbia, impegnato nell’installazione “Summer of love”.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Museo Meoc. Per contatti e riferimenti cliccare QUI

Share This