Confcooperative ha promosso la costruzione di un Sistema Mutualistico Nazionale per dar vita a un nuovo pilastro di welfare cooperativo, individuando nel Fondo Sanitario Cooperazione Salute il soggetto mutualistico su cui incardinare lo sviluppo del progetto.

Cooperazione Salute è iscritta all’Anagrafe dei Fondi Sanitari presso il Ministero della Salute, consentendo di beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dall’art. 51 comma 2, lettera a) del TUIR D.P.R. 917/86. 

Cooperazione Salute nasce, inizialmente, per assolvere agli obblighi contrattuali di sanità integrativa previsti dai CCNL in favore dei dipendenti dei settori della Cooperazione Sociale, del Commercio, dei TAXI, del Metalmeccanico Cooperativo, Uneba, della Distribuzione Cooperativa, della Logica Trasporto Merci e Spedizione. Oggi ci si sta avviando verso un accesso volontario e collettivo all’interno di quelle che sono le coperture e i benefits previsti dalle politiche di welfare aziendale.

Per quanto riguarda la Cooperazione Sociale, l’art. 87 sull’assistenza sanitaria integrativa per le cooperative sociali, ha esplicitato che:

“A decorrere dal 1 maggio 2013 tutti gli addetti e le addette del settore della cooperazione sociale assunti a tempo indeterminato beneficiano dell’istituto della sanità integrativa (…).

Per la copertura dell’assistenza sanitaria integrativa è dovuto un contributo per ogni lavoratore a carico dell’impresa pari a 5 euro mensili per ogni lavoratore/lavoratrice. Detto contributo rappresenta un diritto contrattuale del singolo lavoratore ed è riferito alla parte economica del contratto collettivo. “

Per sopperire a tale obbligo, Cooperazione Salute ha costruito il Piano Sanitario della Cooperazione Sociale, il quale prevede che, a fronte di un contributo annuale, i dipendenti delle cooperative sociali e i loro familiari possano in tale senso:

  1. usufruire di prestazioni sanitarie agevolate presso strutture sanitarie aderenti a Cooperazione Salute, attraverso una rendicontazione diretta presso le strutture convenzionate;
  2. godere di rimborsi sulle spese mediche effettuate presso altri centri o studi privati, attraverso una rendicontazione indiretta (presentando fattura e copia dell’impegnativa).
Adesione

Può aderire alla Mutua la Cooperativa, deliberando in Assemblea, all’unanimità, la volontà di iscriversi a Cooperazione Salute, la scelta del Piano e l’individuazione di un referente interno alla propria organizzazione.

La scelta del Piano, determina il versamento di un contributo annuale, in capo alla cooperativa, pari a 60 euro, quota che può essere versata annualmente o semestralmente.

La durata della copertura è annuale – dal 1 gennaio al 31 dicembre – e viene rinnovata automaticamente di anno in anno. E’ possibile recedere senza alcuna penale con 90 giorni di anticipo dalla fine dell’anno nuovo.

Destinatari 
  • I lavoratori dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato, in appliccazione del CCNL previsto per la cooperazione sociale.
  • La copertura è estendibile ai componenti del proprio Nucleo Familiare: coniuge e figli conviventi, i quali sosterranno personalmente i costi di iscrizione per ciascun componente. 
Contributo 
  • Il contributo annuo è pari a 60 euro per ciascun lavoratore. 

E’ possibile estendere la copertura in maniera volontaria a ciascun componente del proprio nucleo familiare, dove:

  • Il contributo annuo è pari a 60 euro per coniuge e figli con 26 anni compiuti.
  • I figli con meno di 26 anni pagano un contributo inferiore, pari a 48 euro.
Assistenza in Forma Diretta

Permette di ottenere le prestazioni, prescritte dal Medico di Medicina Generale o da altro medico specialista, presso una struttura convenzionata al Network di Cooperazione Salute, senza anticipare l’intera spesa ma versando solamente eventuali franchigie che il Piano Sanitario lascia a carico del lavoratore.

Gli elenchi delle strutture convenzionate al momento sul nostro territorio sono consultabili QUI

Una volta iscritti, l’iter da seguire, è molto semplice:

  1. individua una struttura fra quelle convenzionate;
  2. contatta la struttura scelta per richiedere la prestazione in forma diretta, e pronota la visita;
  3. invia a Cooperazione Salute la “Richiesta di Prestazione in Forma Diretta” unitamente alla copia della prescrizione del Medico di base/del medico specialista, almeno 5 giorni lavorativi prima della prestazione ( tramite email, tramite App o tramite il sito web);
  4. Cooperazione Salute risponderà entro 24 ore con l’autorizzazione a beneficiare del servizio;
  5. Presentati presso la struttura con copia di documento di identità in corso di validità. Al termine della prestazione, dovrai saldale presso la struttura solo la quota di tua competenza indicata sul modulo di autorizzazione.
Assistenza in Forma Indiretta

Permette di ottenere il rimborso di spese sanitarie già sostenute, delle quali si è conservata la fattura/notula di spesa e una prescrizione medica, nei limiti e nelle modalità previste dal Piano.

Per richiedere il rimborso è necessario inviare a Cooperazione Salute, entro 60 giorni dall’evento sanitario e non oltre il 31 gennaio dell’anno successivo, la seguente documentazione:

Accesso ai tariffari agevolati del Network convenzionato

Permette di ottenere le prestazioni a tariffe agevolate rispetto ai prezzi di mercato, indipendentemente dal fatto che quelle prestazioni siano o meno rimborsabili dal Piano.

Per maggiori informazioni sui tariffari, Scrivici!

Detraibilità delle spese sanitarie

E’ detraibile solo la parte residua, non rimborsata da Cooperazione Salute.

In tempo utile per la dichiarazione dei redditi, Cooperazione Salute, metterà a disposizione nell’Area Riservata degli iscritti, una comunicazione riepilogativa, con gli estremi delle fatture e/o notule di spesa. Questi dati serviranno per usufruire delle detrazioni fiscali su quella parte di spesa non rimborsata e rimasta effettivamente a carico dell’interessato.

IL PIANO SANITARIO DELLA COOPERAZIONE SOCIALE 

Prevede le seguenti prestazioni:

  1. Area Specialistica ( prestazioni di alta diagnostica e strumentale, visite specialistiche, ticket per accertamenti diagnostici e pronto soccorso, gravidanza);
  2. Prestazioni Socio Sanitarie ( assistenza domiciliare sanitaria);
  3. Prestazioni di assistenza medica ( assistenza medica tramite la rete delle Cooperative Sociali e Sanitarie di Confcooperative);
  4. Assistenza Odontoiatrica presso strutture convenzionate ( prevenzione, otturazioni, estrazioni, impianti osteointegrati, cure odontoiatriche da infortunio);
  5. Accesso a tariffari agevolati ( Il Dentista di Cooperazione Salute, Il Medico di Cooperazione Salute);
  6. Campagne di prevenzione sanitaria per donne e uomini;

Secondo quelle che sono le franchigie e i massimali previsti per ciascuna prestazione nel Piano.

 

→ Leggi anche “A quanto ammontano le spese sanitarie per le famiglie italiane?”

Per maggiori informazioni vieni a trovarci o contattaci:

Ufficio Marketing Associativo
via De Carolis, 23 – Sassari
tel. 079 3766093
e-mail: sassariolbia@confcooperative.it | fina.a@confcooperative.it
Share This