Dotazione finanziaria di 60 milioni di euro per il “Bando Nuove Generazioni” rivolto ai minori di età compresa tra 5-14 anni.

Le risorse destinate alla Sardegna, isieme alla Toscana, sono pari ad 1.542.331 euro. Scadenza 9 febbraio 2018.

Possono presentare proposte progettuali:

  • enti del Terzo settore
  • mondo della scuola

Ogni organizzazione può presentare un solo progetto in qualità di soggetto responsabile o aderire come partner a un solo progetto. Fanno eccezione unicamente le amministrazioni locali e territoriali, le università e i centri di ricerca che possono partecipare, in qualità di partner, a più progetti.

Obiettivo del bando è mettere in campo progetti di contrasto alla povertà educativa minorile al fine di promuovere il benessere e la crescita armonica dei minori nella fascia di età 5-14 anni, in particolare di quelli a rischio o in situazione di vulnerabilità: di tipo economico, sociale, culturale, richiedendo progetti in grado di promuovere e sviluppare competenze personali, relazionali, cognitive dei ragazzi.

I progetti devono essere in grado di incidere in modo significativo sia sui loro percorsi formativi che su quelli di inclusione sociale, attraverso azioni congiunte “dentro e fuori la scuola”, sviluppando e rafforzando l’alleanza, le competenze, il lavoro e la capacità di innovazione dei soggetti che si assumono la responsabilità educativa (“comunità educante”) e prevenendo precocemente varie forme di disagio: dispersione e abbandono scolastico, bullismo e altri fenomeni di disagio giovanile.

I progetti devono essere inviati entro il 9 febbraio 2018 attraverso la piattaforma on line Chaìros raggiungibile attraverso il sito www.conibambini.org.
Per scaricare il bando clicca QUI
Share This