In cosa consiste il bando per il FONDO SOCIAL IMPACT INVESTING (SII)

La Regione Sardegna ha pubblicato il bando per acccedere al Fondo Social Impact Investing: un nuovo strumento finanziario basato sulla effettiva realizzazione di impatti sociali positivi.

La principale finalità del Fondo è la promozione di una nuova strategia di politiche attive del lavoro attraverso l’erogazione di strumenti finanziari innovativi volti, prioritariamente, al re-inserimento lavorativo dei lavoratori espulsi dal mercato del lavoro e che abbiano ricadute di impatto occupazionale e/o ambientale e sociale misurabili.

L’obiettivo del “Fondo Social Impact Investing” (SII) sarà, quindi, quello di selezionare Progetti Pilota capaci di generare un impatto netto positivo, traducibile in una riduzione dei costi che la Regione avrebbe dovuto sostenere nell’adottare politiche differenti in risposta alle medesime problematiche. IL tutto con l’ausilio del Valutatore indipendente appositamente selezionato.

Il risparmio così conseguibile, fornirà il criterio guida per la determinazione della premialità da riconoscere ai destinatari finali in relazione al raggiungimento degli impatti sociali, occupazionali e/o ambientali attesi.

 

Come funziona

Lo strumento si propone di intervenire a integrazione di altri strumenti di facilitazione di accesso al credito e di sostegno delle attività di impresa sul territorio regionale agendo su leve differenti quali la misurazione dell’impatto sociale, il pagamento in base ai risultati e l’allocazione intelligente delle risorse pubbliche.

La Regione Sardegna intende sostenere Progetti Pilota afferenti a specifiche questioni sociali capaci di produrre impatti netti positivi, prioritariamente, a favore di soggetti in condizione di svantaggio, al margine della società e del mercato del lavoro al fine di garantirne l’inserimento o il reinserimento lavorativo.

 

Gli obiettivi del fondo

  • sperimentare e utilizzare soluzioni finanziarie innovative per contribuire, in particolare, al soddisfacimento dei diritti sociali dei cittadini della Regione Sardegna;
  • rispondere alle nuove esigenze del mercato del lavoro al fine di promuovere l’inclusione sociale e ridurre la povertà;
  • produrre un impatto positivo dal punto di vista sociale e ambientale misurabile, in grado di generare una riduzione dei costi che la Regione avrebbe dovuto sostenere nell’adozione di politiche differenti in risposta alle medesime questioni sociali.

 

I soggetti destinatari del FONDO SII

I soggetti ammissibili al sostegno del Fondo saranno principalmente le imprese, le associazioni e le cooperative sociali che implementano servizi e programmi sociali di interesse per la comunità.

La definizione di lavoratore svantaggiato include anche le condizioni “temporanee” di debolezza sociale e/o personale, con conseguenti difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro.

Il Fondo di Social Impact Investing (SII) potrà interessare anche famiglie in condizione di povertà, giovani in contesti urbani degradati, pazienti psichiatrici stabilizzati, immigrati, cittadini di paesi terzi come i richiedenti asilo e i beneficiari di protezione internazionale, detenuti ed ex-detenuti, soggetti vittime di violenza o grave sfruttamento e soggetti appartenenti a minoranze.

 

Le spese ammissibili

Gli investimenti previsti nel Progetto Pilota dovranno rientrare tra le seguenti categorie generali:

  • Investimenti produttivi (IP)
  • Ricerca (R)
  • Formazione (F)
  • Servizi di Consulenza (C)
  • Spese per il personale (P)
  • Spese Generali (G)

 

Presentazione delle domande e scadenze

Per la ricezione delle domande si seguirà una procedura “a sportello”. Le domande di accesso al Fondo potranno essere presentate a partire dal 29 aprile 2019 e sino al 31.12.2019, secondo i criteri indicati nell’Avviso presente sul sito della regione sardegna (vedi in fondo a questa pagina).

La domanda di accesso al Fondo e rispettivi allegati, debitamente firmati dal titolare o legale rappresentante, dovrà essere inviata, pena esclusione, esclusivamente per posta elettronica certificata (PEC) con firma digitale all’indirizzo: fondoinclusione.sfirs@legalmail.it.

 

DA SAPERE: un evento a Cagliari di orientamento

Il 1 luglio, a Cagliari, si svolgerà una tavola rotonda presso il Lazzaretto di Sant’Elia con inizio alle ore 9.00 per illustrare le possibili modalità di coinvolgimento degli interlocutori del mercato finanziario nel Fondo e nelle iniziative, esaminando le reciproche aspettative di impatto e di remunerazione sullo strumento.

Saranno pertanto illustrate le finalità del Fondo SII della Regione Sardegna, le modalità operative in relazione ai bandi di prossima pubblicazione, e i dettagli tecnici per l’adesione.

L’iniziativa si svolgerà alla presenza del Presidente della Regione Francesco Pigliaru, dell’Assessore del Lavoro Virginia Mura, del Presidente della Social Impact Agenda per l’Italia, Giovanna Melandri, con il supporto della Direzione generale dell’Assessorato e della Sfirs.

Riferimenti

Avviso integrale [file.pdf]
Allegati da compilare [file.zip]

Sito ufficiale: regione.sardegna.it

Share This