56 partner in un territorio che va da Bosa a San Teodoro, 931 km di linea costiera. Questi i numeri della rete FLAG Nord Sardegna.

Durante l’Assemble che si è svolta il 26 giugno ad Olbia, il Presidente Benedetto Sechi ha afferamato che “Il Flag è in fase di avvio di numerose attività, che vedranno coinvolto tutto il partenariato e oltre alla realizzazione del Piano di Azione Locale in ambito FEAMP 2014/2020, saremo impegnati in altre attività con ricadute per tutto il territorio e i suoi portatori di interesse”.

Presente all’incontro anche Pierluigi Caria, Assessore Regionale all’agricoltura, con delega alla pesca e all’acquacoltura, il quale ha fatto il punto sulle attivitá del FEAMP in Sardegna, sottolineando il ruolo strategico dei Flag nella blue economy. L’Assessore ricorda che è allo studio l’ipotesi di creare un fondo di rotazione per superare le difficoltà legate al rilascio delle fideiussioni per realizzare gli investimenti.

Il Presidente Sechi conclude dicendo che “Il Flag sta attivando diverse azioni di cooperazione,partecipando a Genova a slowfish, e a Barcellona, con il governo della Catalogna che ha voluto dare un segnale forte sulle attività nella filiera ittica nel Mediterraneo occidentale, e dove abbiamo incontrato anche le Cofradias, associazioni pubblico/private che gestiscono attività di pesca e servizi, e con le quali sarà possibile attivare forme di collaborazione”.

Per leggere l’articolo completo clicca QUI

Share This