“Più turismo più lavoro”– Pubblicato l’Avviso a sportello per la concessione di contributi a favore dell’allungamento della stagione estiva per l’annualità 2018.

Il settore turistico in Sardegna risulta essere una grande potenzialità per l’Isola grazie alla grande rilevanza e al suo patrimonio ambientale e culturale. Il modello di offerta turistica dell’isola è, però, fortemente stagionalizzato, con una durata piuttosto breve, da giugno a settembre, manifestando difficoltà nell’attivare processi volti al prolungamento della stagione.

Con il presente Avviso si tiene conto della rinnovata esigenza di promuovere l’occupabilità nei mesi della bassa stagione, di migliorare la capacità di adattamento delle imprese del turismo ricettivo sarde, di rafforzare la loro capacità nel proporre prodotti innovativi e concorrenziali sia sul mercato del turismo italiano che su quello internazionale, portando ad un miglioramento della competitività e all’ampliamento dell’offerta.

A tal fine si vuole incentivare l’offerta turistica del territorio attraverso la concessione di aiuti alle imprese del turismo ricettivo, in termini di aiuti all’occupazione, per favorire una maggiore stabilità dei lavoratori, non solo promuovendo la stipula di contratti stagionali più lunghi ma anche attraverso la trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato.

L’aiuto riguarda le ‘imprese del turismo’ che impiegheranno lavoratori oltre il periodo canonico dei quattro mesi estivi (giugno, luglio, agosto e settembre) con contratti a tempo determinato ed a tempo indeterminato nei mesi di bassa stagione; inoltre la sovvenzione verrà concessa anche a quelle imprese che dimostrino di aver trasformato i contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, al momento dell’invio della nota di adesione e comunque non oltre il 31 dicembre 2018.

Il contributo è diversificato in base alle tipologie di contratto attivate:
per contratti a tempo determinato a tempo pieno sono previste agevolazioni pari a 600 euro al mese per i mesi di marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre, dicembre.
per contratti a tempo indeterminato a tempo pieno o parziale sono previsti 7.000 euro una tantum, 14.000 euro per contratti di lavoro verso soggetti particolarmente svantaggiati o disabili.

Sono ritenuti beneficiari dell’Avviso titolari di partita Iva, la cui attività rientri tra quelle indicate dal codice ATECO 2007, di cui:

  • alberghi
  • villaggi turistici
  • ostelli della gioventù
  • affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, b&b, residence
  • aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

Le imprese al fine di ottenere l’aiuto dovranno impegnarsi ad assumere, ovvero dichiarare di aver assunto, con contratto stagionale a tempo determinato ed a tempo pieno, o con contratto a tempo indeterminato ed a tempo pieno o a tempo parziale le unità di personale per le quali si sta predisponendo la richiesta dell’Aiuto, nei mesi canonici della stagione turistica – giugno, luglio, agosto e settembre, per i quali non è prevista alcuna contribuzione da parte della Regione – ed indicare l’estensione del contratto con riferimento ai singoli mesi di bassa stagione. Non sono previsti contributi per frazioni di mese.

Destinatari sono i lavoratori stagionali assunti dalla data 1 gennaio 2018 per un periodo che ricomprenda continuativamente i quattro mesi canonici per la stagione turistica da giugno a settembre, presso unità operative/sedi ubicate nel territorio della Regione Sardegna.

L’importo del contributo è determinato nel limite massimo di € 40.000,00 per ciascun beneficiario. L’importo effettivo per ciascun beneficiario sarà stabilito comunque in base ai criteri di cui all’art. 4 dell’Avviso e sarà determinato per sommatoria degli incentivi previsti per ogni assunzione.

Le imprese interessate dovranno presentare domanda esclusivamente online attraverso il sistema informativo SIL Sardegna, corredandola dei relativi allegati e della marca da bollo (da 16,00 euro), a partire dalle ore 10.00 del 18 aprile 2018 ed entro le ore 14.00 del 8 maggio 2018.

 

Per maggiori approfondimenti clicca QUI

Share This