Pubblicati dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale sei bandi per la selezione complessiva di 3.556 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Sardegna e Sicilia.

I bandi fanno riferimento ai 411 progetti finanziati con il Programma Operativo Nazionale “Iniziativa occupazione giovani” – Pon IOG  all’interno delle strategie di contrasto alla disoccupazione giovanile tracciate a livello europeo.

Ai bandi possono partecipare giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, non occupati e non inseriti in percorsi di istruzione e formazione, ovvero individuati come neet. 

Ciascun giovane può fare richiesta per una sola domanda di partecipazione e per un unico progetto di servizio civile tra quelli inseriti nei bandi.

Può presentare domanda anche chi ha già svolto il servizio civile, chi ha partecipato al progetto sperimentale europeo IVO4ALL o chi è stato impegnato nei Corpi civili di pace.

La durata della prestazione del servizio è di 12 mesi.

Il bando della regione Sardegna seleziona 80 volontari da impiegare in progetti di servizio civile da realizzarsi in Sardegna, in possesso dei seguenti requisiti e condizioni di ammissibilità:

  • essere cittadini italiani
  • essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea regolarmente residenti in Italia;
  • essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
  • essere iscritti al Programma “Garanzia Giovani”, aver firmato il Patto di Servizio ed essere stati “presi in carico” dal CPI e/o Servizio competente;
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata;
  • essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19 del decreto legislativo 150/2015 del 14 settembre 2015 e successive modifiche e integrazioni;
  • non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
  • non essere inseriti in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
  • non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare, in quanto misura formativa.

I requisiti di partecipazione richiesti dalla Garanzia Giovani devono essere posseduti all’avvio del percorso in “Garanzia Giovani” e all’inizio della misura del servizio civile nazionale.

Non possono presentare domanda coloro che:

  • hanno già prestato servizio civile nazionale all’intero del programma Garanzia Giovani, o abbiano interrotto tale servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di presentazione siano impegnati in progetti progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del programma europeo Garanzia Giovani;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Le domande di partecipazione, previa iscrizione al Programma Garanzia Giovani, devono pervenire entro e non oltre la ore 24.00 del 20 luglio 2018 direttamente all’ente che organizza il progetto prescelto, secondo le modalità previste dal bando all’articolo 4.

Per approfondire clicca QUI 

Share This