Job Day Confcooperative Nord Sardegna

Report Edizioni 2017/2018

Descrizione Progetto

Il JOB DAY ha rappresentato un momento d’incontro tra le imprese cooperative del Nord Sardegna e studenti, laureati e disoccupati/inoccupati interessati a svolgere un periodo di tirocinio presso le stesse.

Le cooperative che hanno partecipato all’Evento rappresentano diversi settori: sociale minori, sociale anziani, sociale diversamente abili, agricolo forestazione, agricolo vinicolo, produzione ortofrutticola, settore amministrativo, contabilità e consulenza del lavoro, turismo e cultura, turismo ricettivo, consulenza e progettazione.

Gli studenti hanno avuto modo di farsi conoscere dalle imprese presenti al fine di attivare tirocini curriculari, tirocini di formazione e orientamento per neolaureati, tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo per laureati da più di 12 mesi e disoccupati non inseriti in alcun percorso formativo e lavorativo (evidenziati come neet).

Imprese presenti all’evento:

                                                         

Dettagli del progetto

Obiettivo generale Creare opportunità di collaborazione tra imprese cooperative e studenti, laureati e inoccupati/disoccupati.

Partner di progetto  Confcooperative Sassari Olbia, Confcooperative Nuoro Ogliastra, Servizio Placement UNISS.

Territorio Nord Sardegna

Destinatari Studenti, Laureati, Inoccupati/Disoccupati

 

 

RASSEGNA STAMPA

Servizio TG3 Regionale

Intervista a Gavino Soggia – Presidente di Confcooperative Sassari Olbia

Intervista a Francesco Sanna – Presidente Confcooperative Nuoro Ogliastra

Videolina

Uniss Comunica

L’Unione Sarda

Canale 12

Job Day, 600 iscritti tra Sassari e Nuoro

Sardegna Dies

 

Trasferimento Tecnologico

REPORT EVENTO

Area studi studenti

Le due edizioni precedenti dell’Evento Job Day hanno registrato entrambe una forte affluenza: oltre 300 studenti e laureati nel 2017, oltre 600 iscritti nel 2018 provenienti per la maggior parte dall’Università degli Studi di Sassari, di cui l’85% già laureati e il 10% studenti. Hanno partecipato all’evento anche disoccupati/inoccupati in possesso di un diploma (5%).

Il bilancio complessivo ha evidenziato un’importante presenza in prevalenza da percorsi di laurea quali economia (21%) e servizio sociale (12%), seguiti da scienze della comunicazione e scienze politiche (19%), scienze dell’educazione e della formazione (11%), giurisprudenza (9%).

In tutto sono stati effettuati circa 480 colloqui, media stimata sulle precedenti edizioni. Ciascun candidato ha avuto la possibilità di svolgere più colloqui di lavoro con le aziende presenti nell’arco di una sola giornata, presentarsi, curriculum alla mano, e conoscere le opportunità di occupazione presenti sul territorio.

Età dei partecipanti

Il grafico mostra un’età media compresa tra i 20 e i 30 anni, la percentuale più alta riguarda l’età compresa tra i 26 e i 30 anni, a conferma che la ricerca di un’occupazione è maggiore per coloro che hanno appena terminato il percorso di studi.

Area d'interesse

Le cooperative presenti all’Evento hanno rappresentato determinate aree di interesse, in tal modo ogni studente ha avuto la possibilità di scegliere tra i seguenti macro-settori:

  • Sociale minori ( accoglienza, assistenza, integrazione del minore, servizi sociosanitari, servizi socioeducativi e socioculturali, promozione di inserimento lavorativo, gestione asili nido, colonie, ludoteche)
  • Sociale anziani (assistenza sociale residenziale, assistenza domiciliare, educativa e ricreativa, servizi socioculturali)
  • Sociale diversamente abili (servizi assistenziali educativi e ricreativi, animazione socioculturale, inserimento lavorativo, servizi sociosanitari)
  • Agricolo forestazione (valorizzazione, gestione e manutenzione dell’ambiente e del paesaggio locale, del verde pubblico e privato, recupero strade rurali, ricostituzione boschiva, arredo urbano)
  • Agricolo vinicolo (coltivazione di vigneti, processi di vinificazione e commercializzazione –produzione artigianale di liquori tipici)
  • Agricolo produzione ortofrutticola (sviluppo locale, sostenibilità ambientale, valorizzazione e recupero agronomico di oliveti e terreni locali)
  • Settore amministrazione/contabilità/consulenza del lavoro
  • Turismo e cultura (turismo sociale, valorizzazione del paesaggio e dei beni culturali locali, turismo esperienziale, gestione musei, archeologia e gestione parchi e zone protette)
  • Turismo ricettivo (strutture alberghiere, servizi di ristorazione, produzione ed esportazione di prodotti tipici locali)
  • Consulenza e progettazione (innovazione sostenibile, servizi ICT nel mondo rurale, agricolo ed ambientale)

I feedback analizzati segnalano un’importante preferenza per quanto riguarda l’area amministrativo-contabile e la consulenza al lavoro (26%), dato già segnalato nel grafico sulle aree studio dei partecipanti, non a caso la maggior parte di essi ha frequentato un corso di laurea in discipline economiche/giuridiche.

Un’altra grossa fetta ha riguardato le cooperative rappresentanti il settore sociale (minori con il 17%, diversamente abili con il 9% e anziani con il 7%), scelte sopratutto da studenti e laureati con un percorso di studi nell’educazione e formazione, nelle professioni sanitarie, ma anche da candidati che nelle stesse potrebbero ricoprire ruoli maggiormente legati all’amministrativo e alla comunicazione aziendale.

 

Settori di inserimento

Attivazione dei tirocini

Si è registrata una risposta pari al 38% per l’attivazione di tirocini, di questi i settori di inserimento sono stati principalmente l’area: amministrazione, contabilità, consulenza al lavoro, seguiti dalle professioni maggiormente legate all’area sociale (educatori, assistenti sociali, mediatori, ..).

 

Valutazione dei candidati

 

 

Molto motivato ma poco preparato 5%
Molto preparato ma poco motivato rispetto al settore specifico dell’impresa 25%
Non informato rispetto all’impresa cooperativa 70”